Spedizioni e resi

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA - OFFERTA AL PUBBLICO

ai sensi dell’art. 1336 Codice Civile

1) Definizioni

Con l'espressione “contratto di commercio elettronico” si intende il contratto avente ad oggetto beni e/o servizi stipulato tra il fornitore ovvero il gestore del sito e-commerce e il cliente anche consumatore nell’ambito di un sistema di vendita a distanza, organizzato dal fornitore, che per tale contratto impiega esclusivamente uno o più tecniche di comunicazione telematica.

Con l'espressione “acquirente” si intende il cliente (soggetto passivo Iva), consumatore persona fisica così come definito dall'articolo 3 del decreto legislativo 206 del 2005 vale a dire la persona fisica che compie l'acquisto per scopi non riferibili all'attività commerciale o professionale eventualmente svolta.

Utilizzando il sito www.acquafrisia.com e/o i servizi dallo stesso forniti, o inviandoci email o altro, comunichi con Acquafrisia e consenti ad Acquafrisia di comunicare con te in vari modi (ad esempio via SMS, messaggi di testo, email ecc..).

Con l’espressione “fornitore” ovvero gestore del sito e-commerce si intende il soggetto indicato in epigrafe, Acquafrisia srl SB, che cede i beni / presta i servizi indicati nel sito www.acquafrisia.com.

2) Oggetto del contratto

Attraverso il presente contratto di commercio elettronico il fornitore vende e l'acquirente acquista a distanza, tramite strumenti telematici, i beni mobili materiali e servizi che sono riportati sul sito web www.acquafrisia.com .

I citati beni e servizi di cui al punto che precede, sono disponibili sulla pagina Web www.acquafrisia.com che riporta il catalogo dei beni e servizi offerti.

Il presente contratto è valido esclusivamente per acquisti e consegne effettuate sul territorio italiano.

3) Fasi per la conclusione del contratto

Il contratto di compravendita tra venditore acquirente si conclude esclusivamente in modalità telematica; l'acquirente dovrà formalizzare la propria accettazione per l’acquisto di beni/servizi forniti dal sito nel seguente modo:

1. registrarsi sul sito, creando un proprio account (con nome utente e password); 2. compilare il form allegato al catalogo elettronico on-line all’indirizzo acquafrisia.com, contenente il modulo di accettazione e il consenso all’acquisto, manifestato tramite adesione; 3. inviare il form, previa visualizzazione di una pagina web di riepilogo dell’ordine, stampabile, nella quale sono riportati gli estremi dell’ordinante e dell’ordinazione, il prezzo dei prodotti acquistati, le spese di spedizione, ove previste, e gli eventuali ulteriori oneri accessori, le modalità e i termini di pagamento, l’indirizzo ove il bene/i verrà/verranno consegnato/i, i tempi della consegna e l’esistenza dell’eventuale diritto di recesso; 4. quando il fornitore riceve dall'acquirente l'accettazione dell’ordine, provvede all'invio di una e-mail di conferma oppure la visualizzazione di una pagina Web di conferma e riepilogo dell’ordine, stampabile, nella quale siano riportati anche i dati richiamati dal punto precedente; 5. appena ricevuto il pagamento del bene/servizio il fornitore procederà ad emettere il relativo documento fiscale ai sensi del D.P.R. n. 633/1972 ove previsto dalla normativa, salvo il caso di contrassegno ove verrà emessa al momento della spedizione; 6. nel caso in cui l'acquirente voglia ricevere fattura, ne darà comunicazione al fornitore in fase di compilazione dell’ordine, ivi fornendo i dati relativi al proprio Codice Fiscale e numero di Partita Iva. 7. Il presente contratto non si considererà perfezionato, quindi, privo di efficacia, se manca quanto riportato ai punti precedenti. 8. Appena il tuo prodotto verrà consegnato al vettore, Acquafrisia srl SB provvederà ad inviarti una mail con il link per tracciare on line la tua spedizione.

4) Obbligo dell’acquirente di verifica dell’etichettatura e delle indicazioni presenti.

I prodotti sono raffigurati e i resi visibili sul sito in modo accurato e corrispondente alle caratteristiche realmente possedute; le immagini, le descrizioni e le informazioni obbligatorie per ciascun prodotto sono costantemente aggiornate; tuttavia, per i tempi tecnici di aggiornamento delle informazioni presenti sul sito, il fornitore non è in grado di garantire l'esatta corrispondenza alla realtà in relazione alle immagini dei colori e al packaging come appaiono sul monitor del cliente, potendovi essere una variazione, per scelta unilaterale del produttore del bene, delle immagini, della grafica, del packaging (imballaggio e fasi del processo produttivo) e altro; ciò inoltre potrebbe determinare altresì la presenza sul mercato del prodotto ante modifica (sino ad esaurimento scorte) nonchè del prodotto nuovo, modificato appunto dal produttore.

Pertanto, si invita e si obbliga l’acquirente ad esaminare con attenzione il bene fisico materialmente ricevuto-consegnato, specialmente con riguardo alle indicazioni in materia di etichettatura (ingredienti, allergeni, provenienza, data di scadenza, peso - formato ecc..) e ogni altro elemento che si sia rivelato determinante nella scelta d’acquisto del bene, operata dall’acquirente.

L’acquirente è invitato ad accettare la merce consegnata dal vettore con riserva, ossia dichiarando testualmente al vettore “accetto i beni consegnati con riserva”, firmando la consegna dei beni e pretendendo l’indicazione per iscritto di segnalazioni rivolte al vettore sulla presenza di ammaccature e/o sul numero colli diverso e/o sulla parziale apertura del pacco o qualsiasi altro danneggiamento palese ed evidente sul prodotto consegnato.

In mancanza l’acquirente perderà il diritto alla sostituzione e/o riparazione e/o rimborso e/o risoluzione del contratto.

Ciò permetterà a Acquafrisia srl SB di richiedere i danni derivanti da un erroneo trasporto direttamente al vettore (ad esempio in caso di incidente del vettore con danneggiamento dell’imballaggio del prodotto consegnato).

5) Bene fisico consegnato non conforme al bene ordinato-acquistato - Procedura di reso

Ove previsto da normativa inderogabile, qualora il consumatore rilevi un difetto di conformità del bene ricevuto, ex art. 129 codice del consumo, è pregato di darne immediata comunicazione al venditore a mezzo email, scrivendo all’indirizzo shop@acquafrisia.com (entro e non oltre due mesi dalla scoperta del difetto); l’azione per far valere la garanzia legale del bene si prescrive in ogni caso entro 26 (ventisei) mesi dall’acquisto.

Nonostante la diligenza e la correttezza del venditore/fornitore, in caso di difetto di difformità (comunicato al fornitore nella modalità sopra descritta), il fornitore stesso si obbliga a ritirare a proprie spese il bene non conforme ed eseguirà sullo stesso le opportune verifiche.

Qualora Acquafrisia rilevasse il vizio/difetto di conformità del prodotto, si scusa sin d’ora per l’equivoco accaduto e si adopererà senza indugio per porre rimedio alla situazione, secondo la normativa vigente.

Non costituisce difetto di conformità e/o vizio del prodotto la mera variazione della veste grafica del prodotto, essendo un diritto del produttore.

In linea generale, l’esiguo valore del bene (alimentare o non) non conforme, consentirà al consumatore di ottenere in alternativa: 1) o il rimborso del prezzo sostenuto per l’acquisto del prodotto non conforme; 2) o il riconoscimento di un buono spesa, pari valore del bene non conforme, da utilizzare nei prossimi acquisti entro i seguenti trecentosessantacinque giorni dalla data di comunicazione del difetto; 3) o, qualora non sia eccessivamente oneroso per il venditore (anche in relazione alle spese di trasporto, al costo della manodopera ecc..) e fattibile in base al prodotto acquistato, la riparazione o sostituzione del bene non conforme.

6) Modalità di pagamento

Ogni pagamento per i beni servizi acquistati da parte dell'acquirente potrà avvenire unicamente mediante le modalità indicate sull’apposita pagina del sito web del fornitore.

I prodotti indicati nel sito www.acquafrisia.com e i contenuti ivi presenti nel medesimo sito sono forniti “nello stato in cui si trovano” e senza garanzie di alcun tipo, espresse o implicite.

L’utilizzo delle modalità di pagamento sopra indicate potrà comportare l’addebito di spese aggiuntive all’acquirente nel solo caso e nella stessa misura in cui tali costi debbano essere sopportati dal fornitore (in relazione al mezzo di pagamento utilizzato dall’acquirente).

Prima dell’inoltro dell’ordine d’acquisto, saranno in ogni caso resi disponibili i costi di cui al comma precedente.

Per motivi di correttezza e trasparenza si precisa che, il pagamento del bene o servizio tramite bonifico bancario determina un accredito dell’importo con uno-due giorni di ritardo rispetto alla data di effettuazione dell’operazione, essendovi dei tempi tecnici di addebito e accredito di valuta; pertanto il fornitore provvederà ad evadere l’ordine solamente ad accredito avvenuto.

7) Modalità di rimborso

Ogni eventuale rimborso all'acquirente verrà accreditato mediante una delle modalità proposte dal fornitore e scelta dell’acquirente (ad eccezione del contrassegno) ovvero la modalità meno costosa e onerosa per il fornitore; i rimborsi verranno effettuati in modo tempestivo e nell'ipotesi di esercizio del diritto di recesso, al massimo entro 14 (quattordici) giorni dalla data in cui il fornitore è venuto a conoscenza del recesso stesso.

Il fornitore potrà trattenere il rimborso fino al ricevimento del prodotto reso oppure finché l'acquirente non avrà fornito prova di averlo restituito, a seconda di quale situazione si verifichi prima.

8) Spedizioni (Tempi e Costi)

I costi di consegna verranno indicati all’acquirente prima dell’inoltro dell’ordine di acquisto.

• La consegna della merce nel territorio dell’Italia Peninsulare è compresa nel prezzo purchè l’ordine sia di minimo 5 unità (cartone) e massimo di 11 unità (cartone). Per le Isole il sistema procederà all’addebito del relativo costo di spedizione che verrà evidenziato; • Il fornitore provvederà a recapitare i beni ordinati e acquistati dell’acquirente tramite corriere espresso con tracciatura, tendenzialmente entro 2 (due) giorni lavorativi dalla data di ricevimento del pagamento (salvo in caso di contrassegno). • Gli acquisti conclusi e i relativi pagamenti pervenuti a Acquafrisia entro le ore 10.30 di qualsiasi giornata lavorativa, verranno evasi da Acquafrisia nella medesima giornata di ricezione; • La spedizione non avviene mai nella giornata precedente ad un giorno festivo (prefestivo) ed in un giorno festivo, ma verrà rimandata al primo giorno lavorativo utile. • La merce si considera correttamente consegnata da Acquafrisia, sia nel caso venga spedita direttamente all’acquirente o a persona dallo stesso delegata sia nel caso venga recapitata a una struttura indicata dall’acquirente per la ricezione, a titolo esemplificativo e non esaustivo strutture fermo!point. Con la consegna della merce nelle modalità sopra indicate, il fornitore non è più responsabile di danneggiamenti e/o deterioramenti e/o altri danni subiti dalla merce, successivamente alla consegna.

Vi consigliamo di raggruppare i vostri articoli in un unico ordine. Non ci è possibile raggruppare due ordini distinti effettuati separatamente, pertanto le spese di spedizione saranno addebitate per ognuno di essi.

Le scatole hanno dimensioni adeguatamente ampie e i vostri articoli saranno ben protetti.

9) Prezzi

Tutti i prezzi di vendita dei prodotti esposti e indicati l'interno del sito www.acquafrisia.com sono espressi in euro e costituiscono offerta al pubblico ai sensi del 1336 codice civile.

I prezzi sono già comprensivi di Iva e di ogni altra eventuale imposta; i costi di spedizione e gli eventuali oneri accessori, se presenti, saranno indicati e calcolati dal fornitore nella procedura di acquisto prima dell'inoltro dell'ordine da parte dell'acquirente e altresì contenuti nella pagina Web di riepilogo dell'ordine effettuato.

I prezzi indicati in corrispondenza di ciascuno dei beni offerti al pubblico sono costantemente aggiornati sul sito web www.acquafrisia.com al quale si rimanda per determinarne la validità o la variazione.

10) Disponibilità dei prodotti

Il fornitore assicura tramite il sistema telematico l’utilizzo, l’elaborazione e l’evasione degli ordini senza ritardo.

A tale scopo indica in tempo reale nel proprio catalogo on-line i prodotti disponibili o non disponibili ed anche i tempi di spedizione.

Ci potranno, tuttavia, essere dei tempi tecnici necessari per allineare/aggiornare il catalogo on-line con la disponibilità del magazzino, tali per cui, ancorché in rarissime ipotesi, si potrebbe verificare una discrasia tra la disponibilità effettiva del prodotto ed il contenuto del sito, circostanza attualmente non superabile in base alle comuni regole di esperienza, diligenza e correttezza e alle conoscenze tecniche impiegate dall’ordinario professionista del settore.

Il sistema informatico del fornitore conferma nel più breve tempo possibile l'avvenuta registrazione dell’ordine inoltrandola all'utente mediante posta elettronica, ai sensi dell’articolo n. 3 sopra riportato.

11) Limitazione di responsabilità

Il fornitore non assume alcuna responsabilità per disservizi imputabili a cause di forza maggiore nel caso non riesca a dare esecuzione all'ordine nei tempi previsti dal contratto.

Il fornitore non potrà ritenersi responsabile verso l’acquirente, salvo i casi di dolo o colpa grave, per disservizio o malfunzionamento della rete Internet al di fuori del controllo proprio o dei suoi sub fornitori.

Il fornitore non sarà inoltre responsabile in merito ai danni, perdite e costi subiti dell'acquirente a seguito della mancata esecuzione del contratto per cause a lui non imputabili, avendo l'acquirente diritto soltanto alla restituzione integrale del prezzo corrisposto e degli eventuali oneri accessori sostenuti.

Il fornitore non assume una responsabilità per l’eventuale uso fraudolento e/o illecito che possa essere fatto da parte di terzi delle carte di credito e altri mezzi di pagamento, all’atto del pagamento dei prodotti acquistati, dal momento che sin d’ora dichiara si impegna ad adottare tutte le cautele possibili in base all’ordinaria diligenza dell’operatore del settore e alla migliore scienza ed esperienza del momento.

In nessun caso l'acquirente potrà essere ritenuto responsabile per ritardo o disguidi nel pagamento qualora dimostri di aver eseguito il pagamento stesso nei tempi e modi indicati del fornitore.

Salva diversa disposizione inderogabile, il fornitore non assume alcuna responsabilità per gli eventuali danni (di qualsiasi natura) subiti dall’acquirente o da altri soggetti per aver consumato/ingerito prodotti alimentari richiedenti un trasporto a temperatura controllata, qualora l’acquirente, o la persona/ente/società/struttura delegata alla ricezione della merce, abbia alternativamente o accertato che la fase di trasporto del bene (come descritta sopra e indicata tramite il link di tracciabilità) sia durata oltre il numero di ore massimo certificato e indicato da Acquafrisia tramite mail o abbia omesso totalmente o parzialmente di effettuare tale verifica.

Per i prodotti alimentari trasportabili a temperatura controllata, è esclusiva responsabilità dell’acquirente (o della persona/ente/società/struttura delegata alla ricezione della merce) verificare le ore trascorse dalla consegna del bene al vettore alla consegna fisica del bene all’acquirente stesso o proprio delegato.

Come già ribadito all’articolo n. 9), in caso di superamento delle ore massime certificate dal laboratorio, indicate nella mail dal fornitore (tra la consegna della merce al vettore e la consegna all’acquirente), all’acquirente è fatto divieto di consumare il prodotto alimentare in questione ed è obbligo contrattuale dell’acquirente medesimo darne notizia tramite email a Acquafrisia, che provvederà a ritirare il prodotto alimentare a temperatura controllata a proprie spese e ad eseguire le verifiche ritenute opportune; verrà quindi posta in essere la procedura di ritiro della merce, verifica della stessa ed eventuale successivo rimborso del prezzo o riconoscimento di un buono spesa indicate all’ 5) e 7).

12) Colpa del danneggiato - art. 122 codice del consumo

Nelle ipotesi di concorso del fatto colposo del danneggiato e/o dell’acquirente il risarcimento si valuta secondo le disposizioni dell’articolo 1227 del codice civile.

Il risarcimento non e’ dovuto quando il danneggiato e/o l’acquirente sia stato consapevole del difetto del prodotto e del pericolo che ne derivava e nondimeno vi si sia volontariamente esposto.

Nell’ipotesi di danno a cosa, la colpa del detentore di questa e’ parificata alla colpa del danneggiato.

13) Responsabilità da difetto, prova del danno e danni risarcibili: gli obblighi del fornitorei

Il fornitore è responsabile ai sensi dell'articolo 114 e seguenti del codice del consumo del danno cagionato da difetti del bene venduto, qualora ometta di comunicare, anche tramite email, al danneggiato entro il termine di mesi tre della richiesta, l'identità e il domicilio del produttore o della persona che gli ha fornito il bene.

La richiesta del danno da parte del danneggiato deve essere fatta per iscritto a mezzo raccomandata a/r (presso la sede operativa di Acquafrisia srl SB) e deve indicare il prodotto che ha cagionato il danno, il luogo la data di acquisto (con la documentazione relativa ad. esempio ricevuta o fattura). Inoltre deve contenere l'offerta in visione del prodotto, se ancora esistente.

Il fornitore non potrà essere ritenuto responsabile delle conseguenze derivanti da un prodotto difettoso se il difetto è dovuto alla conformità del prodotto a una norma giuridica imperativa o a un provvedimento vincolante ovvero se lo stato delle conoscenze scientifiche e tecniche al momento in cui il produttore messo in circolazione del prodotto non permetteva ancora di considerare il prodotto come difettoso.

In ogni caso il danneggiato dovrà provare il difetto del prodotto alimentare, il danno e la connessione causale tra difetto e danno.

Il danno a cose e’ risarcibile solo nella misura che ecceda la somma di euro trecentottantasette. (€ 387).

Il difetto di conformità tra il bene ordinato/acquistato e il bene ricevuto esclude la responsabilità di Acquafrisia per danni (di qualsiasi natura) derivanti dal consumo o dall’uso del bene medesimo, ove si tratti di una difformità e/o vizio e/o difetto apparente, cioè rilevabile con la normale diligenza dell’uomo medio (che utilizza il canale e-commerce), tramite un confronto tra il bene fisico ricevuto ed il bene ordinato-acquistato.

14) Garanzia e modalità di assistenza

Il fornitore, ove previsto dalla normativa vigente inderogabile, anche in considerazione della natura del bene, risponde per ogni eventuale difetto di conformità che si manifesti entro il termine di due anni dalla consegna del bene, salvo vi sia indicata una data di scadenza anteriore.

Ai fini del presente contratto si presume che i beni di consumo siano conformi al contratto se, ove pertinenti, coesistano le seguenti circostanze: a) sono idonei all'uso al quale servono abitualmente beni dello stesso tipo; b) sono conformi alla descrizione fatta dal venditore e possiedono le qualità del bene che il venditore ha presentato il consumatore come campione o modello; c) presentano la qualità delle prestazioni abituali di un bene dello stesso tipo che il consumatore può ragionevolmente aspettarsi tenuto conto della natura del bene e, se del caso, delle dichiarazioni pubbliche sulle caratteristiche specifiche dei beni fatte al riguardo dal venditore, dal produttore o dal suo agente o rappresentante, in particolare nella pubblicità o sull’etichettatura; d) sono altresì idonei all’uso particolare voluto dal consumatore che sia stato da questi portato a conoscenza del venditore al momento della conclusione del contratto e che il venditore abbia accettato anche per fatti concludenti.

Sempre ove la natura del bene lo consenta e sia previsto dalla normativa inderogabile, l’acquirente decade da ogni diritto qualora non denunci al venditore il difetto di conformità entro il termine di due mesi dalla data in cui difetto è stato scoperto (salvo date di scadenza anteriori); la denuncia non è necessaria se il venditore ha riconosciuto l'esistenza del difetto o l’ha occultato.

In caso di difetto di conformità l'acquirente potrà ottenere senza spese quanto già indicato all’art. 5) del presente contratto.

La richiesta dovrà pervenire in forma scritta a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno (alla sede operativa di Acquafrisia srl SB) ovvero tramite mail all’indirizzo amministrazione@acquafrisia.com confermando la richiesta entro 48 ore a mezzo raccomandata a/r o PEC all’indirizzo wwvitaliaòarubapec.it.

Il fornitore indicherà la propria disponibilità a dar corso alla richiesta ovvero le ragioni che gli impediscono di farlo, entro sette giorni lavorativi dal ricevimento della stessa comunicazione.

Il ritiro del bene avverrà a cura di Acquafrisia, senza alcun onere o spesa per l’acquirente, qualora ovviamente il fornitore accettasse la richiesta di garanzia e/o assistenza, con indicazione delle modalità e dei tempi di ritiro del bene stesso.

Sarà onere e cura dell’acquirente consentire al venditore di poter fisicamente ritirare il bene secondo le modalità di ritiro applicate dallo spedizioniere; in caso contrario, la garanzia non potrà ritenersi operante per condotta colposa dell’acquirente.

15) Obblighi dell’acquirente

L’acquirente si impegna a prendere visione e a accettare le presenti condizioni generali di vendita.

L’acquirente si impegna a pagare il prezzo del bene acquistato nei tempi e nei modi indicati nel contratto.

L’acquirente si impegna, una volta conclusa la procedura di acquisto on line, a provvedere alla stampa e alla conservazione del presente contratto qualora lo reputi necessario.

L’acquirente si impegna ad aggiornare i propri dati al fine di garantire la corretta conclusione del contratto.

L’acquirente dichiara, con la conclusione del contratto, di aver preso visione e di accettare le clausole/condizioni generali di vendita, nonchè le condizioni d’uso, dandone atto anche per fatto concludente, in quanto questo passaggio viene reso obbligatorio prima della conferma d’acquisto.

16) Diritto di recesso e procedura di reso

Il diritto di recesso è escluso dalla normativa del codice del consumo ex art. 59 in ipotesi tassative ed in particolare:

1. a) i contratti di servizi dopo la completa prestazione del servizio se l'esecuzione e' iniziata con l'accordo espresso del consumatore e con l'accettazione della perdita del diritto di recesso a seguito della piena esecuzione del contratto da parte del professionista; 2. b) la fornitura di beni o servizi il cui prezzo e' legato a fluttuazioni nel mercato finanziario che il professionista non e' in grado di controllare e che possono verificarsi durante il periodo di recesso; 3. c) la fornitura di beni confezionati su misura o chiaramente personalizzati; 4. d) la fornitura di beni che rischiano di deteriorarsi o scadere rapidamente (a titolo esemplificativo e non esaustivo i prodotti freschi, i prodotti che richiedono il trasporto a temperatura controllata in quanto non si riesce a garantire il rispetto della catena del freddo successivamente alla consegna del bene all’acquirente, conseguendo un rischio anche per la salute degli acquirenti a seguito della riproposizione in commercio di tale prodotto alimentare); 5. e) la fornitura di beni sigillati che non si prestano ad essere restituiti per motivi igienici o connessi alla protezione della salute e sono stati aperti dopo la consegna; 6. f) la fornitura di beni che, dopo la consegna, risultano, per loro natura, inscindibilmente mescolati con altri beni; 7. g) la fornitura di bevande alcoliche, il cui prezzo sia stato concordato al momento della conclusione del contratto di vendita, la cui consegna possa avvenire solo dopo trenta giorni e il cui valore effettivo dipenda da fluttuazioni sul mercato che non possono essere controllate dal professionista; 8. h) i contratti in cui il consumatore ha specificamente richiesto una visita da parte del professionista ai fini dell'effettuazione di lavori urgenti di riparazione o manutenzione. Se, in occasione di tale visita, il professionista fornisce servizi oltre a quelli specificamente richiesti dal consumatore o beni diversi dai pezzi di ricambio necessari per effettuare la manutenzione o le riparazioni, il diritto di recesso si applica a tali servizi o beni supplementari; 9. i) la fornitura di registrazioni audio o video sigillate o di software informatici sigillati che sono stati aperti dopo la consegna; 10. l) la fornitura di giornali, periodici e riviste ad eccezione dei contratti di abbonamento per la fornitura di tali pubblicazioni; 11. m) i contratti conclusi in occasione di un'asta pubblica; 12. n) la fornitura di alloggi per fini non residenziali, il trasporto di beni, i servizi di noleggio di autovetture, i servizi di catering o i servizi riguardanti le attivita' del tempo libero qualora il contratto preveda una data o un periodo di esecuzione specifici; 13. o) la fornitura di contenuto digitale mediante un supporto non materiale se l'esecuzione e' iniziata con l'accordo espresso del consumatore e con la sua accettazione del fatto che in tal caso avrebbe perso il diritto di recesso.))

Al di fuori delle ipotesi sopra espressamente contemplate, l'acquirente ha diritto di recedere dall’intero contratto stipulato senza alcuna penalità entro il termine di 14 giorni di calendario, decorrenti dal giorno:

1. a) qualora si tratti della vendita di un unico bene ovvero di beni multipli ordinati dal consumatore in un solo ordine e consegnati assieme “dal giorno in cui Lei o un terzo, diverso dal vettore e da Lei designato, acquisisce il possesso fisico dei beni.”; 2. b) nel caso di un contratto di compravendita relativo a beni multipli ordinati dal consumatore in un solo ordine e consegnati separatamente “dal giorno in cui Lei o un terzo, diverso dal vettore e da Lei designato, acquisisce il possesso fisico dell’ultimo bene”; 3. c) nel caso di un contratto relativo alla consegna di un bene consistente di lotti o pezzi multipli “dal giorno in cui Lei o un terzo, diverso dal vettore e da Lei designato, acquisisce il possesso fisico dell’ultimo lotto o pezzo”. Se il consumatore esercita il diritto di recesso dopo aver presentato una richiesta ai sensi dell’art. 50, co. 3, o dell’art. 51, co. 8, egli è responsabile del pagamento al professionista di costi ragionevoli, ai sensi dell’art. 57, co. 3, codice del consumo.

L’acquirente potrà comunicare volontà di recedere dal contratto di compravendita, sia predisponendo egli stesso una dichiarazione di recesso (da inviare a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo sotto indicato) o avvalendosi del modulo di recesso standard, da stampare, compilare, sottoscrivere e inviare a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo Acquafrisia srl SB, via Nazionale 2, 23020 Piuro (SO), ovvero a mezzo posta elettronica all’indirizzo mail amministrazione@acquafrisia.com confermata entro 48 ore dall’invio di una raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo sopra indicato o di una PEC all’indirizzo wwvitalia@arubapec.it.

All’acquirente verrà rimborsato l’intero prezzo d’acquisto di tutti i beni acquistati, le eventuali spese accessorie sostenute e le spese di spedizione per la consegna standard, ancorchè l’acquirente avesse scelto, all’atto della conclusione del contratto, una tipologia di spedizione più costosa rispetto a quella standard messa a disposizione dal fornitore.

Rimarranno inoltre a carico dell’acquirente le spese di restituzione della merce; trattandosi di prodotti alimentari e/o beni che per loro natura non possono essere restituiti a mezzo posta, la restituzione dovrà avvenire a mezzo corriere all’indirizzo sopra indicato; le spese di restituzione della merce variano in base al peso e alle dimensioni dei beni da restituire, pertanto al momento si potrà indicativamente stabilire una forbice di spesa compresa tra € 15,00= oltre Iva e € 25,00=. Per beni con un peso superiore a 10 kg, occorrerà contattare il fornitore, tramite mail anche telefonicamente al n. 0343/36202, per una precisa quantificazione dell’importo delle spese di spedizione, che verrà tempestivamente comunicata.

La restituzione del bene dovrà avvenir entro 14 (quattordici) giorni dalla data di comunicazione il fornitore del recesso.

Se gli articoli restituiti presentano danni o segni di usura derivati da manipolazione non necessarie per stabilire la natura e le caratteristiche e il funzionamento degli stessi, il fornitore può trattenere dal rimborso un importo corrispondente al loro diminuzione di valore.

Il fornitore provvederà ad effettuare il rimborso del prezzo entro 14 giorni dal ricevimento della comunicazione di recesso da parte dell’acquirente.

Il fornitore potrà trattenere il rimborso fino al ricevimento dell’articolo oppure finché l’acquirente non avrà fornito prova di averlo restituito, a seconda di quale situazione si verifichi prima.

Con la ricezione della comunicazione con la quale l’acquirente comunica l'esercizio del diritto di recesso dall’intero acquisto, le parti del presente contratto sono sciolte dai reciproci obblighi, fatto salvo quanto previsto dalla normativa civilistica e dal codice del consumo nonchè dal presente articolo.

17) Cause di risoluzione

Le obbligazioni relative agli obblighi dell'acquirente articoli nn. 4), 6) e 16) nonchè la garanzia del buon fine del pagamento che l'acquirente effetto con i mezzi di pagamento indicati all'articolo 6), e gli obblighi assunti dal fornitore relativi ai tempi di spedizione hanno carattere essenziale, slavo quanto previsto nel capoverso successivo, così che per patto espresso l'inadempimento di una soltanto delle predette obbligazioni, ove non determinato dal caso fortuito o forza maggiore, comporterà la risoluzione automatica di diritto del contratto ex 1456 codice civile, senza necessità di pronuncia giudiziale, divenendo efficace e operativa tra le parti con l’invio di una raccomandata con ricevuta di ritorno avente il predetto contenuto.

E’ considerata tempestiva evasione della consegna da parte del fornitore, qualora questa pervenga all’acquirente, o a persona/ente/società/struttura dallo stesso delegata alla ricezione, sino a tre giorni lavorativi (successivi al decorso dei due giorni tendenzialmente previsti per la spedizione) e al verificarsi della situazione descritta non vi saranno obblighi risarcitori o di indennizzo o di rimborso in capo al fornitore, pertanto non sarà considerata circostanza di inadempimento degli obblighi di spedizione da parte del fornitore stesso.

18) Trattamento dei dati personali dell’acquirente

Oltre a quanto indicato all’art 1) Accettazione delle condizioni d’uso e condizioni generali di vendita e artt. 3) e 4) delle condizioni d’uso del sito, che costituiscono parte integrante delle predette condizioni, si esplicita quanto segue ai sensi del GDPR.

Il fornitore tutela i dati personali dei propri clienti e garantisce che il trattamento dei dati è conforme a quanto previsto dalla normativa sulla privacy di cui al GDPR.

I dati personali anagrafici e fiscali acquisiti direttamente o tramite terzi dal fornitore titolare del trattamento vengono raccolti e trattati in forma cartacea, informatica e telematica in relazione alle modalità di trattamento con la finalità di registrare l'ordine e attivare nei suoi confronti le procedure per l’esecuzione del presente contratto e le relative necessarie comunicazioni oltre all’adempimento degli eventuali obblighi di legge nonché per consentire una efficace gestione dei rapporti commerciali nella misura necessaria per espletare al meglio il servizio richiesto, quali ad esempio l’invio di comunicazioni commerciali e pubblicitarie (Art. 24 comma 1, lettera b), d.lgs. 196/2003).

Il fornitore si obbliga a trattare con riservatezza i dati e le informazioni trasmesse dall'acquirente e di non rivelare a persone non autorizzate, né a usarle per scopi diversi da quelli per i quali sono stati raccolti o trasmetterli a terze parti. Tali dati potranno essere esibiti soltanto su richieste dell'autorità giudiziaria ovvero di altre autorità per legge autorizzate.

I dati personali saranno comunicati, previa sottoscrizione di un impegno di riservatezza dei dati stessi, solo a soggetti delegati all'espletamento dell'attività necessaria per l'esecuzione del contratto stipulato e comunicati esclusivamente nell'ambito di tali finalità.

L’acquirente ha diritto di ottenere ai sensi dell’art. 7 D.lgs. 196/2003: “L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

L'interessato ha diritto di ottenere l’indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.”

L’esercizio dei diritti di cui al regolamento (UE) n. 2016/679 sono esercitati con richiesta rivolta senza formalità al titolare del trattamento dei dati personali o al responsabile (presso la sede operativa dell’azienda in Via Nazionale 2, 23020 Piuro (SO)), anche per il tramite di un incaricato, alla quale è fornito idoneo riscontro senza ritardo.

La comunicazione dei propri dati personali da parte dell'acquirente è condizione necessaria per la corretta e tempestiva esecuzione del presente contratto, in difetto non potrà essere dato corso alla domanda dell'acquirente stesso.

In ogni caso i dati acquisiti saranno conservati per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali sono stati raccolti o successivamente trattati. La loro rimozione avverrà comunque in maniera sicura.

Titolare della raccolta e del trattamento dei dati personali è il Acquafrisia srl SB, al quale l’acquirente potrà indirizzare presso la sede operativa le proprie richieste; il responsabile del trattamento è il legale rappresentante della Acquafrisia S.r.l. S.B..

Tutto quanto dovesse pervenire all'indirizzo di posta anche elettronica del fornitore richieste e suggerimenti idee informazioni materiali eccetera non sarà considerato informazione o dato di natura confidenziale, non dovrà violare diritti altrui e dovrà contenere informazioni valide non lesive di diritti altrui e veritiere; in ogni caso non potrà essere attribuita al fornitore responsabilità alcuna sul contenuto dei messaggi stessi.

L’acquirente presta il consenso al trattamento dei propri dati personali in conformità alle finalità sopra indicate; per eventuali finalità ulteriori di trattamento, verrà richiesto al soggetto un apposito e specifico consenso.

19) Modalità di archiviazione del contratto

Il fornitore informa l'acquirente che il presente contratto può essere stampato ovvero archiviato su dispositivi propri dell’acquirente. Ai sensi dell'articolo 12 del decreto legislativo 70 del 2003 il fornitore informa l'acquirente che ogni ordine inviato viene conservato in forma digitale in modalità locale e remota e cartacea presso la sede del fornitore stesso secondo criteri di riservatezza e sicurezza.

20) Comunicazioni e reclami

Le comunicazioni scritte dirette al fornitore e gli eventuali reclami saranno ritenuti validi ove inviati al seguente indirizzo mail amministrazione@acquafrisia.com ovvero a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno a Acquafrisia srl SB, via Nazionale 2, 23020 Piuro (SO) oppure trasmessi a mezzo pec wwvitalia@arubapec.it.

Il fornitore si farà prontamente carico di prestare servizio ai reclami entro un breve arco temporale, necessario per espletare le attività richieste (tendenzialmente entro venti giorni dal ricevimento della comunicazione).

21) Foro competente

Qualora le parti intendono adire l'autorità giudiziaria ordinaria il foro competente è quello del luogo di residenza di domicilio elettivo del consumatore ove previsto quale foro inderogabile; in mancanza sarà competente in via esclusiva il Foro di Sondrio.

Il presente contratto è regolato dalla legge italiana e dovrà essere interpretato ai sensi di tale legge.